Verza riccia biologica

Laboratorio Agricolo Ciociaro

Prodotto biologico certificazione BIO

Verdura da agricoltura biologica
Provenienza: Arnara (FR)

Informazioni aggiuntive

Peso

1 Kg. circa

Zone di consegna

Frosinone e provincia, Latina e provincia, Roma e provincia

Disponibile

3,00

Svuota

Verza riccia biologica

La verza, nota anche come verzotto, cavolo verza, cavolo sabaudo / di Savoia oppure cavolo lombardo / di Milano, è una cultivar di cavolo simile al cavolo cappuccio, ma a differenza di questo presenta foglie grinzose, increspate e con nervature prominenti. Pianta biennale con radice fittonante non molto profonda, possiede fusto eretto, di lunghezza raramente superiore ai 30 centimetri. La palla, verde o rosso-violacea, non è molto compatta; le foglie interne sono bianco-giallastre. Viene coltivato in varie zone d’Italia ed è un ortaggio molto conosciuto.

Il suo utilizzo in cucina è diffuso in gran parte d’Europa e in molte regioni italiane, soprattutto previa cottura e per la preparazione di zuppe e minestre. Nei secondi interviene, spesso in abbinamento alla carne di maiale.

Anche alcune preparazioni di sushi prevedono l’utilizzo di foglie di verza. Anche la verza si può consumare cruda, come si usa per il cappuccio, tagliata sottile e mista ad altre insalate con la differenza che il suo sapore è un po’ forte e non gradito a tutti.

Laboratorio Agricolo Ciociaro (FR)

Laboratorio Agricolo Ciociaro nasce con l’intento di rivalutare l’agricoltura in una zona in cui, fino a non molto tempo fa, si è sempre fatta. In un contesto agricolo nazionale in cui l’utilizzo di fitofarmaci e prodotti simili è ancora ad oggi in crescita, agli amici del Laboratorio Agricolo Ciociaro è sembrato più che logico affidarsi, invece, ad un’agricoltura totalmente sostenibile. Il metodo biodinamico, infatti, non prevede l’utilizzo di sostanza alcuna, nemmeno di quei prodotti utilizzabili in agricoltura biologica. Ad oggi, dopo diversi anni di sperimentazione e di duro lavoro, sono riusciti ad arrivare ad una produzione costante che permette di far esprimere le piante ed i loro frutti in maniera totalmente naturale. Si coltivano, ovviamente, solo ed esclusivamente varietà stagionali, in ambiente protetto ed in campo aperto. La stagionalità, insieme al metodo biodinamico, permette di avere una qualità maggiore dei prodotti, insieme ad una maggiore presenza di sostanze nutritive nei prodotti stessi.
In ultimo, la raccolta dei prodotti viene fatta giornalmente per mantenere inalterata le qualità organolettiche degli ortaggi.